A tu per tu con Letizia Marzani

Abbiamo approfittato dell’avvicinarsi del Campionato Europeo giovanile per fare quattro chiacchiere con la nostra atleta Letizia Marzani, per conoscere meglio la sua storia e i suoi pensieri sul futuro.

Ciao Letizia, parlaci dei tuoi primi anni da biker
Ciao, ho iniziato a praticare mountain bike dalla categoria G6, quindi all’età di 11 anni circa, perché mio papà e mio fratello praticavano questo sport nella Lugagnano Off Road e, incuriosita decisi di provare anch’io. In quegli anni ho iniziato ad essere seguita dal mio attuale allenatore Mauro Rocca, anche se allora andavo in bici solo per divertimento e senza pensieri. Una volta passata da allieva nel Merida Italia Team invece, grazie anche agli stimoli dati da questa squadra, ho iniziato a darmi piccoli obiettivi poco per volta.

Da metà della scorsa stagione di cx tutti hanno potuto vedere un tuo salto di qualità, quali pensi siano stati i motivi?
Sicuramente, grazie al mio allenatore, che mi ha sempre seguita e dato molti consigli, e alla mia squadra che fin da subito ha creduto in me dandomi la bici, sono stata molto motivata e infine penso di essere cresciuta mentalmente nell’approccio sia della gara sia degli allenamenti.

Ora che la delusione è passata, raccontaci come è andata al Campionato Italiano di Alpago
Purtroppo, ho rotto la catena sullo scollinamento della prima salita al primo giro; era una gara sicuramente su cui puntavo molto. Sul momento è stata dura da accettare ma adesso ho voltato pagina e sono pronta per riscattarmi in futuro (un futuro magari poi non così lontano…)

Nei giorni scorsi sei stata in ritiro con la Nazionale a Pila per preparare il Campionato Europeo,
che sensazioni hai portato a casa?
Dal ritiro a Pila torno con buone sensazioni e molto divertimento; è stata una bella esperienza ed è stato molto soddisfacente per me poter indossare la maglia azzurra.

La tua stagione vivrà l’ultimo atto sabato 25 agosto con la prova individuale del Campionati
Europei giovanili. Quali sono i tuoi programmi per il futuro?
Non ci ho ancora bene pensato perché ora sono concentrata sull’Europeo, vorrei poter portare a casa il migliore risultato possibile. Per la prossima stagione di ciclocross ho come unico obiettivo quello di migliorare il più possibile tecnicamente e poi il resto sarà tutto guadagno dato che correrò con le più grandi ed esperte; mentre per la stagione xc, dato che sarò junior, ho come obiettivo sicuramente la convocazione in nazionale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *